Ulteriori informazioni

 

Riesionlie

  

Gruppo Comunità riesina

  

Città di Riesi

 

Contatto-Indirizzo mail

 

Ulteriori informazioni

 

 
 

 

Ulteriori informazioni

 

 

 

 

 

UBRIACATEVI INSIEME E RIMARRETE IN COPPIA PIÙ A LUNGO: LO RIVELA LA SCIENZA
Fonte: munchies.vice.com - 14/03/2019
ENZA
Lo dice la scienza: bere in coppia è il segreto per una relazione duratura.
Con un po' di fortuna, un giorno invecchierete. E con un po' più di fortuna, non invecchierete soli. Può sembrare un bene, ma tutto quel tempo da passare tra quattro mura con una persona sola può anche essere fonte di battibecchi.
Ora, la scienza ha qualche consiglio al riguardo. Se volete invecchiare insieme in armonia, trovatevi qualcuno che beve quanto voi.
Uno studio pubblicato dai Journals of Gerontology B: Psychology Sciences ha rivelato che i matrimoni tra coppie di più di cinquant'anni funzionano meglio quando entrambi i partner bevono o entrambi sono astemi. Se uno dei due beve tanto mentre l'altro se ne sta lì tutto rigido, è più probabile che si incappi in problemi di coppia, soprattutto se a bere è la moglie. Le donne che bevono sole perché il marito è astemio sono infatti spesso insoddisfatte del proprio matrimonio.

I ricercatori hanno preso in considerazione quasi 3000 coppie, sposate da una media di 33 anni. (Due terzi delle coppie erano al primo matrimonio, quindi non pensate che fossero persone che avevano appena oltrepassato la soglia del secondo appuntamento con uno incontrato al bar). Dopo averli interrogati sui loro consumi alcolici - quante volte alla settimana il soggetto beve, e quanto - i ricercatori hanno chiesto loro se trovano il partner irritante, critico, o troppo pressante.
Hanno così scoperto che in più della metà dei matrimoni entrambi gli sposi bevono, e che queste coppie di bevitori riescono a mantenere un rapporto migliore rispetto alle coppie che hanno una relazione disuguale con l'alcol. E così anche per le coppie in cui entrambi sono astemi.
Ma nota bene, se un partner non vuole bere, non è intenzione dei ricercatori incoraggiarlo a farlo per "aggiustare" il matrimonio. "Non pensiamo che le persone dovrebbero bere di più o modificare le proprie abitudini," ha detto a Reuters Health l'autrice dello studio Kira Birditt, della University of Michigan.

Anche se importa poco quanto bevono i coniugi, entro un certo range, Birditt sottolinea che le coppie che hanno dei seri problemi con l'alcol non godono della detta armonia - parliamo del 20 percento degli uomini e del 6 percento delle donne prese in considerazione - che sono "tutta un'altra storia." L'alcolismo è un problema diffuso tra i baby boomer, il cui "spirito libero" si estende anche alle abitudini alcoliche.
Perciò se state cercando il nirvana della terza età, magari prendete in considerazione quanto bevete voi e il partner attuale o quello con cui avete intenzione di passare la vita. Quando invecchierete, e l'ora dell'aperitivo diventerà sempre più presto, il vostro matrimonio funzionerà meglio se la passerete insieme - sembra proprio che le coppie che bevono insieme restano insieme.
Pensateci: voi e il vostro partner, due vecchie spugne sulla spiaggia, a guardare il tramonto, come nelle pubblicità.
Leggi articolo originale dalla fonte

 
Commenta/condividi questo articolo su:  

Riesionlie

  

Gruppo Comunità riesina

  

Città di Riesi

 

 

   

 
 
 

© StudioGF Tutti i diritti sono riservati - Richiesta di rettifica - Cosa facciamoContatti